News

Ispirazioni cilentane mostra d’arte contemporanea Natalia Pontón Gianluca Cavallo ospite: Mauro Donegà 28 Novembre – 3 Dicembre 2017 Galleria “Il Laboratorio” Via del Moro, 49 Roma Inaugurazione: Martedì 28 Novembre ore 18:00 Ingresso libero Tutti i giorni dalle ore 11:00 alle 22:00 Chiusura: Domenica 3 Dicembre ore 22:00 È il racconto della ricerca tecnica e della sperimentazione artistica condotta da Natalia Pontón e Gianluca Cavallo nel laboratorio di ceramica di Mauro Donegà nel golfo di Policastro, in Cilento. Attraverso la presentazione di maioliche e terrecotte smaltate e dipinte a mano dai due artisti, l’accurata selezione di vasellame e stoviglie affiancherà le loro opere su tela, ispiratrici di motivi ornamentali e differenti linguaggi pittorici, in un gioco di rimandi e citazioni. Biografie artisti Natalia Pontón è un’artista della Colombia nata a Bogotá. Ha conseguito nel suo paese il titolo di Maestra in Arti Visuali presso la Università Pontificia Saveriana. Specializzazione in Educazione Artistica, presso l’Università Nazionale della Colombia. Ha ricoperto il ruolo di docente in attività legate all’arte terapia in Bogotá, Francoforte e Roma. Nella sua pittura, la sua visione carica di significati simbolici reinterpreta la natura, prendendo spunto dal così detto “Realismo Magico” dalla letteratura del suo conterraneo Gabriel Garcia Marquez. I suoi colori sono vivaci, pregni di una forte espressione di giovinezza. La chiamano " l'artista dell'acqua", per le sue performance suggestive e poetiche, sempre dal vivo in spazi pubblici e gallerie. L'artista ha esposto in diverse gallerie con un percorso che inizia dal 2003, tra cui "Museo de Arte Contemporanea" Bogotá, in Messico nella "Casa della Cultura dello Stato California", in Australia "Urban Cow Studio", Adelaide, in  Germania  "Galleria Tigrel" Francoforte, Berlino  "Ambasciata Colombiana", in Italia "Museo delle Antiche Genti di Lucania", Vaglio, "Galleria Orsini" a Formello, "Galleria La Pigna" e "Spazio Mater Loft Gallery", Roma. Attualmente con la "Sconci Art Gallery" di Dubai. 	 Gianluca Cavallo nasce nel 1976. Da sempre incline al disegno a mano libera, dopo un lungo apprendistato come decoratore per ville e sale private, nel 2002 consegue a Firenze presso l’Istituto d’Arte e Restauro “Palazzo Spinelli “ il diploma di pittore decoratore. Nel 2006 termina i lavori di realizzazione dell’intero impianto decorativo per la Chiesa della Madonna del Rosario in Silla di Sassano (SA) con 33 tele ad olio di notevoli dimensioni ispirate ai vangeli canonici ed apocrifi, seguendo la suggestione de “la buona novella “di Fabrizio De André; è autore anche della progettazione architettonica interna. Nel 2008 la sua prima personale a Salerno presso Palazzo Sant’ Agostino (sede dell’Amministrazione provinciale) presentata dall’artista Ugo Marano. Nel 2011 si trasferisce a Roma dopo un’antologica “All’anagrafe Giovanni” nel suo paese d’origine: Sala Consilina. In quell’anno è finalista al Premio Celeste con l’opera “l’albero” e con l’opera “sub a cavallo”, paradossale e ironico autoritratto, inaugura una mostra a Roma e la proficua collaborazione con la “Creative Room Art Gallery“ che lo porterà nel 2013 ad esporre alla 55^ Biennale d’Arte di Venezia presso il Padiglione Nazionale della Repubblica del Bangladesh. Nel 2014 la Fondazione La Verde- La Malfa di Catania gli dedica una mostra della durata di tre mesi “la giostra di Ismaele”.  È del 2015 la partecipazione alla 1^ Biennale d’Arte di Roma ed il conseguimento del Premio Rock’n Art. Oltre ad esporre i suoi lavori in fiere, gallerie nazionali ed internazionali inizia a collaborare con lo “Spazio Mater Loft Gallery“di Roma. Nel 2017 la sua prima esperienza da curatore con il progetto “Medusa/ Riflessioni” presso Palazzo Marone a Monte San Giacomo(SA). Ora vive tra il Cilento ed il Vallo di Diano portando avanti la sua sperimentazione artistica con l’utilizzo di nuove tecniche e diversi supporti, come la ceramica. Mauro Donegà nasce a Saronno (VA) il 7 Settembre 1964. Risiede e lavora a Policastro Bussentino. Ceramista. Diplomato presso l'Istituto d'Arte di Salerno, dopo una breve permanenza in un laboratorio di Vietri sul Mare, dove affina le tecniche della ceramica, apre in proprio a Policastro. Ha partecipato a varie fiere ed eventi in Italia e all'estero. Ha tenuto corsi in vari plessi scolastici e collabora attivamente con vari enti, ponendo sempre sensibile attenzione ad ogni tipo di handicap. Attualmente collabora con la moglie Giuliana dove cerca con la creazione di forme comuni e di design e l'uso di smalti di portare avanti la vocazione artigianale dei manufatti.

Ispirazioni cilentane
mostra d’arte contemporanea
Natalia Pontón
Gianluca Cavallo
ospite:
Mauro Donegà
28 Novembre – 3 Dicembre 2017
Galleria “Il Laboratorio”
Via del Moro, 49
Roma
Inaugurazione: Martedì 28 Novembre ore 18:00
Ingresso libero
Tutti i giorni dalle ore 11:00 alle 22:00
Chiusura: Domenica 3 Dicembre ore 22:00
È il racconto della ricerca tecnica e della sperimentazione artistica condotta da Natalia Pontón e Gianluca Cavallo nel laboratorio di ceramica di Mauro Donegà nel golfo di Policastro, in Cilento.
Attraverso la presentazione di maioliche e terrecotte smaltate e dipinte a mano dai due artisti, l’accurata selezione di vasellame e stoviglie affiancherà le loro opere su tela, ispiratrici di motivi ornamentali e differenti linguaggi pittorici, in un gioco di rimandi e citazioni.
Biografie artisti
Natalia Pontón è un’artista della Colombia nata a Bogotá. Ha conseguito nel suo paese il titolo di Maestra in Arti Visuali presso la Università Pontificia Saveriana. Specializzazione in Educazione Artistica, presso l’Università Nazionale della Colombia. Ha ricoperto il ruolo di docente in attività legate all’arte terapia in Bogotá, Francoforte e Roma. Nella sua pittura, la sua visione carica di significati simbolici reinterpreta la natura, prendendo spunto dal così detto “Realismo Magico” dalla letteratura del suo conterraneo Gabriel Garcia Marquez. I suoi colori sono vivaci, pregni di una forte espressione di giovinezza. La chiamano ” l’artista dell’acqua”, per le sue performance suggestive e poetiche, sempre dal vivo in spazi pubblici e gallerie. L’artista ha esposto in diverse gallerie con un percorso che inizia dal 2003, tra cui “Museo de Arte Contemporanea” Bogotá, in Messico nella “Casa della Cultura dello Stato California”, in Australia “Urban Cow Studio”, Adelaide, in Germania “Galleria Tigrel” Francoforte, Berlino “Ambasciata Colombiana”, in Italia “Museo delle Antiche Genti di Lucania”, Vaglio, “Galleria Orsini” a Formello, “Galleria La Pigna” e “Spazio Mater Loft Gallery”, Roma. Attualmente con la “Sconci Art Gallery” di Dubai.
Gianluca Cavallo nasce nel 1976. Da sempre incline al disegno a mano libera, dopo un lungo apprendistato come decoratore per ville e sale private, nel 2002 consegue a Firenze presso l’Istituto d’Arte e Restauro “Palazzo Spinelli “ il diploma di pittore decoratore. Nel 2006 termina i lavori di realizzazione dell’intero impianto decorativo per la Chiesa della Madonna del Rosario in Silla di Sassano (SA) con 33 tele ad olio di notevoli dimensioni ispirate ai vangeli canonici ed apocrifi, seguendo la suggestione de “la buona novella “di Fabrizio De André; è autore anche della progettazione architettonica interna. Nel 2008 la sua prima personale a Salerno presso Palazzo Sant’ Agostino (sede dell’Amministrazione provinciale) presentata dall’artista Ugo Marano. Nel 2011 si trasferisce a Roma dopo un’antologica “All’anagrafe Giovanni” nel suo paese d’origine: Sala Consilina. In quell’anno è finalista al Premio Celeste con l’opera “l’albero” e con l’opera “sub a cavallo”, paradossale e ironico autoritratto, inaugura una mostra a Roma e la proficua collaborazione con la “Creative Room Art Gallery“ che lo porterà nel 2013 ad esporre alla 55^ Biennale d’Arte di Venezia presso il Padiglione Nazionale della Repubblica del Bangladesh. Nel 2014 la Fondazione La Verde- La Malfa di Catania gli dedica una mostra della durata di tre mesi “la giostra di Ismaele”. È del 2015 la partecipazione alla 1^ Biennale d’Arte di Roma ed il conseguimento del Premio Rock’n Art. Oltre ad esporre i suoi lavori in fiere, gallerie nazionali ed internazionali inizia a collaborare con lo “Spazio Mater Loft Gallery“di Roma. Nel 2017 la sua prima esperienza da curatore con il progetto “Medusa/ Riflessioni” presso Palazzo Marone a Monte San Giacomo(SA). Ora vive tra il Cilento ed il Vallo di Diano portando avanti la sua sperimentazione artistica con l’utilizzo di nuove tecniche e diversi supporti, come la ceramica.
Mauro Donegà nasce a Saronno (VA) il 7 Settembre 1964. Risiede e lavora a Policastro Bussentino. Ceramista. Diplomato presso l’Istituto d’Arte di Salerno, dopo una breve permanenza in un laboratorio di Vietri sul Mare, dove affina le tecniche della ceramica, apre in proprio a Policastro. Ha partecipato a varie fiere ed eventi in Italia e all’estero. Ha tenuto corsi in vari plessi scolastici e collabora attivamente con vari enti, ponendo sempre sensibile attenzione ad ogni tipo di handicap. Attualmente collabora con la moglie Giuliana dove cerca con la creazione di forme comuni e di design e l’uso di smalti di portare avanti la vocazione artigianale dei manufatti.